EMERGENZE è un percorso alla deriva che comincia nel dicembre 2014 ed è mosso dall’amore maledetto per il proprio territorio, dal piacere del contatto con la carta stampata e dalla fiducia nelle potenzialità comunicative di questo mezzo.

Su iniziativa di un piccolo gruppo di artisti e giornalisti, nasce la leggendaria rivista Emergenze, di cui ad oggi sono usciti cinque numeri, pubblicati a cadenza periodica e diffusi con impegno missionario su tutto il territorio italiano.

Sulla scia dell’entusiasmo generato dal successo di una rivista indipendente e priva di pubblicità, sponsor e sostegno istituzionale, il gruppo di lavoro alla base di “Emergenze” ha deciso di reinventare i meccanismi della distribuzione editoriale attraverso l’acquisizione e lo sviluppo di uno spazio unico in Italia: EDICOLA 518.

Edicola 518 è un bookshop di quattro metri quadrati ricavato sulle spoglie di un giornalaio storico della città di Perugia. Acquistando regolarmente questo chioschetto di fronte alla chiesa del patrono cittadino Ercolano, gli artisti di Emergenze hanno chiuso il ciclo della loro produzione editoriale: ideando, progettando, realizzando, stampando e distribuendo la propria rivista e i libri di Emergenze Publishing in maniera diretta.

A fianco delle autopubblicazioni, Edicola 518 propone una selezione unica in Italia di libri d’arte e magazine internazionali, con una particolare attenzione ad arte, design, architettura, moda, anarchia, politica, filosofia e viaggio.

Edicola 518 non è un semplice bookshop, è una finestra per comunicare col mondo e diffondere la propria idea di società. Anche per questo, nei mesi caldi vengono organizzati dibattiti a cielo aperto e nello spazio pubblico, con grande partecipazione e circolazione di idee. Nel primo anno di attività sono stati ospitati fra gli altri: il giornalista Giulietto Chiesa, lo psichiatra anarchico Piero Cipriano, il direttore di “A Rivista Anarchica” Paolo Finzi, il cantautore Pierpaolo Capovilla, i calligrafi James Clough e Luca Barcellona, gli attori Ilaria Drago e Marcello Sambati, il preside anarchico Francesco Codello, il più grande regista di genere italiano Sergio Martino. 

Inoltre il progetto Emergenze/Edicola 518 propone punti vendita temporanei all’interno delle più importanti fiere d’arte e editoria indipendente italiane (Artefiera a Bologna, FLAT a Torino), organizza serate di presentazione e diffusione dei propri concetti in vari territori.

EMERGENZE È OVUNQUE.

La storia di questo progetto è bella e tormentata come la vita stessa. Premettendo che ogni contributo, anche il più piccolo e invisibile, è stato indispensabile a condurci dove oggi siamo, quelle che seguono sono le facce del gruppo di lavoro attuale.  

REDAZIONE

Alberto Brizioli
Non c'è snodo della vita di Emergenze che non sia stato ritratto dalla sua onnipresente telecamera.
Anna Tonti
Portavoce di Emergenze nella laguna veneta, gestisce con passione Magwall, il paradiso cartaceo creato da Declare e Edicola 518.
Antonio Brizioli
Guida spirituale di Edicola 518, scopritore dello spirito di Emergenze, è il tramite fra il progetto e gli uomini.
Francesco Merlino
Autore di articoli e racconti. Oltre a quella di vivere d'amore e di scrittura, non ha particolari velleità.
Leonardo Pellegrino
Grafico versatile espatriato a Londra, cura a distanza - ma con grande passione - l'immagine del progetto.
Luca Mikolajczak
Autore della prima ora di Emergenze, il suo impegno quotidiano è volto alla decifrazione dell'ambiguità della Bellezza.
Margherita Leombruni
Edicolante di fiducia, custodisce il chiosco di Sant'Ercolano con devozione alla causa della bella carta.
Paolo Marchettoni
Attivo nel gruppo di lavoro fin dagli inizi, la sua abilità nelle vendite gli vale il titolo di Ministro del territorio.