Perugia nascosta è una guida psicogeografica della città di Perugia. Stupefatti dalle meraviglie di una città tanto vissuta e poco conosciuta, i membri del collettivo Emergenze hanno cominciato a percorrerla alla deriva. Senza destinazioni prestabilite e governati unicamente dalla necessità di abbandonare la via maestra per seguire gli istinti e le intuizioni dei sensi ampliati e potenziati. Fiutare i percorsi come cani, scavare come lepri lunghissimi cunicoli sotterranei per poi ritrovare la luce e accarezzare con pensieri e spiriti i misteriosi trascorsi della nostra storia. Questa guida si rivolge da un lato al turista, che potrà usarla per essere condotto in itinerari sconosciuti alla maggior parte dei perugini, dall’altro ai cittadini di questa città che potranno comprendere quanto grande sia il distacco con se stessi. Il lavoro è tuttora in progress e per adesso si compone di 4 sezioni. “Perugia underground” riscopre le fondamenta di una città che si è costruita strato dopo strato, dominio dopo dominio, attraverso un percorso che ha lasciato segni indelebili di ogni singolo passaggio. “I luoghi secondari” è un itinerario dei luoghi d’artigianato, cultura, arte, religione e politica che costituiscono tutt’oggi la vera Tradizione della città. “I grandi incompresi” è un percorso antropologico dedicato ai grandi della città, in particolare a quelli rimasti incomprensibilmente esclusi dall’epica locale. “Perugia violenta” è una rubrica volta a dimostrare come questa città abbia sempre avuto un rapporto privilegiato col sangue.