Scarto Zine 2 – FXXI

8,00

al momento non disponibile

Il secolo XXI, per quanto possa apparire distante dal weekend postmoderno di Pier Vittorio Tondelli, è un grande catalizzatore, un enorme parco giochi in continuo movimento fatto di suggestioni e citazioni. Noi, nuova classe di architetti, assorbiamo lentamente ma con costanza e spensieratezza spietata queste pulsazioni, nella nostra professione come in ogni altra pratica quotidiana. Siamo la generazione di mezzo, un ponte di esperienze costituito da giovani uomini e giovani donne consapevoli della potenza smisurata del digitale ma pieni di nostalgie e ricordi analogici. Abbiamo la fortuna di aver osservato i nostri territori con occhi e tempi diversi rispetto alle passate generazioni.
Dunque poniamo a noi stessi e agli autori una domanda più che legittima: considerando le dinamiche attuali che influenzano noi ed il nostro lavoro, quale ruolo riveste l’architetto nella contemporaneità? Attraverso quali strumenti si misura con il proprio contesto culturale? Quale l’approccio?
Sette giovani studi attivi sul territorio fiorentino rispondono a questa provocazione, scattando una foto di gruppo in un luogo preciso e in periodo storico ben definito.