Scarto Zine – Affezioni

8,00

al momento non disponibile

Il concetto di affezioni si lega necessariamente alla memoria dei luoghi che abbiamo vissuto e delle architetture che abbiamo consumato. Si specifica nel tempo, accentuando la sensibilità nei confronti dei nostri paesaggi. Ci hanno insegnato che vedere è diverso da guardare e tutti questi sguardi che abbiamo disperso nel nostro tempo si accatastano in maniera più o meno ordinata per essere ritrovati nella nostra breve memoria, costituendo forse un metodo. Si attiva, attraverso l’esperienza, un processo prossimo al maniacale, dove ogni cosa trova un suo perché o dove, quantomeno, si cerca di scovare il perché di ogni cosa. Una raccolta di note autobiografiche riempie le pagine di un diario retroattivo fatto di progetti anonimi e noti. Queste architetture vengono custodite ed entrano a far parte di un catalogo interiore di conoscenze, di spinte elettriche che assemblate, costituiscono il ventre di ogni architetto.