Scarto Zine – Mettere in Scena (Atto I)

8,00

al momento non disponibile

In questo primo atto sono raccolte alcune selezionate testimonianze ed esperienze riguardo strumenti necessari a comunicare e a costituire un’idea di spazio, un progetto di architettura. Strumenti che si muovono in controtempo rispetto al ritmo serrato delle infinite e bellissime immagini proposte quotidianamente sui nostri piccoli schermi. Strumenti che si portano dietro un’imperfezione ed una relatività del tutto umana. Tutti questi modi di mettere in scena l’architettura che qui raccontiamo, perseguono una dimensione artigianale del mestiere. Il disegno, la parola, l’oggetto, il fermo immagine di una prospettiva urbana necessitano fondamenta teoriche solide e tempi di produzione. Ci piace definirli ancora analogici, seppur supportati dalla tecnica dei nostri giorni. Strumenti che l’architetto sta riscoprendo e riproponendo in una lettura che ha tutte le regole del contemporaneo ma persegue un metodo senza tempo.