CONDIVIDI

 

Quando ti sposti dentro i confini della tua regione cadi spesso nell’equivoco della conoscenza. Pensi che il fatto di essere politicamente inserito in un territorio renda quello spazio tuo. Del resto, almeno incidentalmente, sei passato un po’ dappertutto. Questo è il primo della lunga serie di equivoci cui ti esponi quando ti trovi in Umbria.

Nel Dicembre del 2014 presentammo al pubblico perugino un giornale che si chiamava Emergenze. La copertina ritraeva una figura che si lanciava in un tuffo antigravitazionale fuori dall’acqua. L’indagine su ciò che era sconosciuto e meritava di “emergere” era iniziata. Nei tre anni e mezzo che seguirono battemmo il territorio in lungo e in largo, partendo dai segreti del centro storico di Perugia fino ad esplorare i confini della regione. Per lungo tempo “Emergenze” fu una pagina web che ogni giorno partoriva scritti di ricerca sull’Umbria. Ci fu l’omonima rivista trimestrale, i libri di Emergenze Publishing e infine una roccaforte sulle scalette di Sant’Ercolano che si chiama Edicola 518 e che oggi illumina il panorama culturale cittadino.

L’ultimo capitolo di questa storia si chiama “Umbria Nascosta”, un nuovo volume prodotto da Emergenze Publishing che mette un punto fermo su ciò che è accaduto in questi quattro anni. Una mappatura di luoghi “nascosti” che sono il diretto riflesso delle storie dei personaggi che vi hanno dato vita. Un viaggio del corpo e della mente, che propone di rimandare gite oltreaoceano per scoprirsi stranieri in zone che si trovano proprio in mezzo al nostro paese.

Mi è capitato di muovermi senza alcuno stupore in continenti lontani e di essere sopraffatto dall’imprevedibile a pochi minuti da casa mia. Indossate gli occhi dell’esploratore per dare avvio a questo viaggio, e la vostra anima sarà arricchita dai volti e dai paesaggi. Lasciatevi avvolgere dalla flora materna del cuore verde d’Italia, e scoprirete che esso pulsa di passioni che si coltivano, silenziosamente e da lungo tempo, in luoghi lontani dalle principali arterie di comunicazione. Verrete invitati ad accedere a mondi che si distinguono da quelli della fiaba per il solo fatto di essere tangibili e a portata di mano. Se poi doveste perdervi, non disperate. Il senso del viaggio è proprio questo, scoprire l’inaspettato nel tragitto. Tutti i capitoli di questo volume si compongono di piccoli viaggi in cui, alla meta prefissata, si aggiungono deviazioni e sorprese di ogni tipo. Se i luoghi segnalati saranno gli stessi per noi che li siamo andati a scoprire e per voi che li andrete a ritrovare, le incognite del percorso non vantano costanti.

Questo libro, in sostanza, è uno spunto per un viaggio con qualche punto fermo e molti elementi d’imprevedibilità. Le sorprese sono sempre dietro l’angolo, basta scendere in strada per dargli la possibilità di manifestarsi. Che poi a destare il vostro stupore siano i muri dipinti di una casa speciale, i connotati irrazionali di una città immaginaria, il raccoglimento sacro di una chiesa posta sopra una quercia o una band underground che suoni in mezzo ai tartufari, la sostanza non cambia.

La rivelazione più grande, ne sono certo, si troverà in uno degli spazi tra questi luoghi, proprio lì dove non c’è nessun punto d’interesse.

Un commento su “Umbria Nascosta: una nuova uscita per Emergenze Publishing

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata, * campi obbligatori